'Delitto d'onore' in Pakistan: uccide la sorella e la nonna di 100 anni

L'uomo rimproverava alle sorelle un comportamento che portava 'offesa' alla famiglia e si lamentava per il cibo

Delitto d'onore in Pakistan

Delitto d'onore in Pakistan

globalist 15 aprile 2018

Un giovane pachistano ha ucciso a colpi d'arma da fuoco nella provincia di Punjab una delle sue sorelle e poi la nonna centenaria, ferendo anche un'altra sorella che ora è ricoverata in gravi condizioni. Una vicenda che la polizia ha inquadrato come un 'delitto d'onore', ma che ha anche risvolti di disputa domestica.
Lo ha raccontato oggi il quotidiano in urdu, Express News.
Secondo il giornale, che si basa su un rapporto della polizia del distretto di Gujranwala, l'uomo di nome Sufyan ha cominciato a malmenare due sue sorelle, Iqra di 17 anni e Sidra di 18, rimproverando loro "un comportamento che portava offesa alla famiglia".
A questa spiegazione dei fatti il quotidiano Pakistan Today ha aggiunto anche un altro risvolto della vicenda, rivelando che il ragazzo sosteneva fra l'altro di essere stufo di mangiare in casa "sempre cibo freddo e non caldo e preparato al momento". Per cercare di difendere le ragazze è intervenuta la nonna, Bushra di 100 anni, ma questo ha fatto infuriare Sufyan che ha aperto il fuoco contro le tre donne, uccidendo Iqra e la anziana nonna, e ferendo in modo grave Sidra, per darsi poi alla fuga.
La polizia locale ha avviato una caccia all'uomo che ha portato all'arresto del colpevole del duplice omicidio. Il 'delitto d'onore' è uno strumento sovente utilizzato in Pakistan per reprimere le aspirazioni di libertà di donne che non accettano di sottomettersi alle rigide tradizioni musulmane. In genere le giovani sono uccise quando decidono di sposare uomini di loro scelta o quando magari rivendicano il diritto di partecipare alla proprietà dei beni della famiglia.