Ritrovata dalla polizia la sciarpa usata per strangolare Sana Cheema

Il padre e il fratello della ragazza italo-pakistana sono stati arrestati con l'accusa di essere gli asassini

Sana Cheema

Sana Cheema

globalist 15 maggio 2018

Una  storia tristissima di integrazione che si è scontrata con l'oscurantismo di tradizioni che umiliano la dignità umana: Sana Cheema, la 25/enne italo-pakistana del cui omicidio sono stati accusati zio, padre e fratello è stata strangolata con una sciarpa.
Lo ha affermato Furqan Shahzad un funzionario della polizia locale che ha invece smentito il coinvolgimento di Ijaz e Farah Khizar arrestati per l'omicidio di un'altra ragazza che si chiamava anche lei Sana.
La sciarpa, ha precisato il funzionario di polizia, "è stata ritrovata in base alle informazioni fornite dal padre e da un altro fratello nel corso degli interrogatori. I due sono in carcere mentre lo zio è indagato ma non in stato di fermo"